Requisiti di ammissione

Conoscenze richieste per l'accesso

Le conoscenze richieste per l'accesso alla laurea magistrale sono costituite da una solida base generale di ambito umanistico (antropologico, sociologico, storico, filosofico, letterario), certificate dal possesso di un titolo di studio per tinente (riconducibile ad una delle seguenti classi di laurea: L-1 , L-3, L-5, L- 6, L10, L-11, L-12, L-15, L- 19, L-20, L-24, L-36, L-37, L-39, L-40, L-42 , L-43 ex D.M. 270/2004) ; un nucleo di competenze pari ad almeno 42 cfu, nell'insieme dei raggruppamenti disciplinari caratterizzanti il progetto formativo (insegnamenti di discipline artistiche, filosofiche, psico-pedagogiche, orientalistiche, storiche, geografiche, demografiche, economiche e sociologiche, oltre ovviamente, insegnamenti del settore antropologico); è richiesta la conoscenza della Lingua Inglese, come risorsa di base per fare fronte all'ampio ricorso a bibliografie e studi internazionali, ed in previsione del conseguimento del livello B2 come requisito di uscita; è richiesta una competenza informatica di base documentata. Altre misure più prettamente tecniche sono definite in dettaglio nel regolamento didattico del corso, insieme ai criteri di valutazione dei crediti curricolari derivanti da master o da altri titoli di laurea magistrale, alle modalità di verifica delle competenze nei casi in cui la media dei voti di profitto sia inferiore alla soglia prevista di 27/30.
La prova di verifica della preparazione personale si svolge in forma orale, mediante un colloquio con una commissione composta da tre docenti del corso di Laurea Magistrale designati annualmente dal Comitato per la Didattica, vertente a sondare le conoscenze del candidato relativamente all'ambito di studi prescelto e la congruità del suo progetto formativo con il percorso formativo offerto. La prova si riterrà superata qualora il candidato dimostri una buona capacità di orientamento nelle tematiche teorico-metodologiche e nei principali snodi della storia degli studi, oltre ad una sufficiente capacità di identificare e inquadrare, teoricamente e metodologicamente, un ambito di ricerca entro il quale abbia avviato o intenda sviluppare una personale specializzazione.

Modalità di ammissione

1.Le conoscenze richieste per l'accesso alla Laurea Magistrale sono costituite da una solida base generale in ambito umanistico certificate dal possesso di alcuni requisiti formali, da dichiarare nella domanda di preiscrizione. La procedura di ammissione può comportare una verifica della preparazione individuale del richiedente e prevedere che l'ammissione stessa sia condizionata al completamento o all'avvio di percorsi di recupero di crediti o di competenze non presenti nella misura prevista dal Regolamento.

2. I requisiti formali sono i seguenti:
a) un titolo di studio pertinente riconducibile ad una delle seguenti classi di laurea triennale: L-1, L-3, L-5, L-6, L-10, L-11, L-12, L-15, L-19, L-20, L-24, L-36, L-37, L-39, L-40, L-42, L-43 (EX d.m. 270/2004 ed equivalenti, ex DL 509/1999);
b) una votazione di laurea non inferiore a 95/110;
c) un nucleo di competenze pari ad almeno 42 CFU, nell'insieme dei raggruppamenti disciplinari caratterizzanti il progetto formativo (insegnamenti di discipline artistiche, filosofiche, psico-pedagogiche, orientalistiche, storiche, geografiche, demografiche, economiche e sociologiche) oltre ovviamente, insegnamenti del settore antropologico) corrispondenti ai SSD L-ART; M-DEA/01; M-FIL; M-PSI; M-PED; L-OR; M-STO; M-GGR; SPS; SECS-P; SECS-S; concorrono a determinare l'ammissione purché in misura non maggioritaria anche i crediti formativi relativi alla base di ambito umanistico identificabili nei SSD L-FIL-LET, L-ANT, L-LIN;
d) conoscenza documentata della Lingue Inglese;
e) competenze documentate o accertate di informatica di base.

3. Sono esonerati dalla verifica della preparazione personale, e possono quindi accedere alla iscrizione diretta, tutti coloro che, entro i precedenti requisiti, presentano:
a) un voto di laurea non inferiore a 100;
b) un nucleo di crediti formativi qualificati composto come segue:
b1) nel settore scientifico disciplinare M-DEA (per almeno 6 CFU) e
b2) nei settori scientifico disciplinari M-FIL; M-STO; L-ART; SPS; M-GGR, fino al raggiungimento della soglia di 20 CFU complessivi, con un voto medio ponderato complessivo non inferiore a 27/30.

4. Per chi si trovasse in possesso di un titolo di laurea diverso da quelli indicati al punto 2a), la possibilità di ammissione è condizionata alla documentata presenza di un nucleo di competenze nell'insieme dei raggruppamenti disciplinari di cui al punto 2c) non inferiore a 75 CFU, oppure al possesso dei requisiti definiti al punto 3.

5. Per chi non presentasse competenze linguistiche e informatiche, l'ammissione è condizionata ad un test di posizionamento ed all'avvio di un percorso di acquisizione presso strutture dell'Ateneo o da questi accreditate.

6. Ai fini della valutazione dei requisiti per l'ammissione, sono valutabili tutti i crediti formativi derivanti da formazione universitaria; eventuali competenze da ricondurre a qualificate esperienze professionali, potranno essere considerate nella misura massima di 12 CFU.

7. I crediti considerati ai fini dell'ammissione, compresi quelli di cui al punto 5, non potranno essere ulteriormente convalidati come crediti curriculari.

8. Saranno valutabili come crediti curriculari, a richiesta dello studente, tutti i crediti derivanti da attività formative di livello magistrale (o equipollente) dei quali possano essere desunte l'entità e la valutazione. Nel caso di crediti conseguiti all'estero, ove non siano disponibili tabelle di corrispondenza, il comitato per la didattica valuterà la pertinenza, determinerà l'entità ed il voto di profitto sulla base della documentazione originale prodotta dallo studente interessato.

9. I richiedenti l'ammissione che non raggiungano la soglia di crediti previsti ai precedenti comma 2, punto C; e comma 4, dovranno acquisire i CFU mancanti prima della chiusura definitiva delle iscrizioni alla Laurea Magistrale, attraverso il superamento degli esami di profitto di singoli insegnamenti attivati presso l'Ateneo, su indicazione del Comitato per la Didattica.
10. Per chi fosse già in possesso di una Laurea Magistrale, ex D.M. 270/2004 o di equipollenti, i requisiti curriculari richiesti, da valutare nella intera carriera di studi (Laurea e Laurea Magistrale), sono quelli indicati al precedente comma 2; soddisfatti i requisiti curriculari necessari per l'ammissione, i CFU eccedenti, conseguiti nel precedente corso di studi magistrale in SSD presenti nel piano di studi della LM-1,